Dottorato di ricerca in Asia, Africa e Mediterraneo

Durata prevista: 3 ANNI

Coordinatore: Prof. Bruno GENITO

 

Nella tradizione degli studi interdisciplinari coltivati all’Orientale e alla luce dell’eccellenza dei risultati conseguiti nei dottorati dei precedenti cicli, il dottorato persegue tre linee di ricerca, secondo le diverse coordinate spazio temporali e con le metodologie più avanzate nel campo degli studi filologici, linguistici, delle scienze storiche e sociali e della ricerca archeologica. La formazione sarà articolata intorno alle suddette linee di ricerca:

  1. Studio delle civiltà antiche, che estende il campo di indagine dal mondo mediterraneo all’Africa sub-sahariana e all’estremo Oriente asiatico. Le ricerche saranno svolte in ambito filologico e storico, ma anche archeologico: diverse le campagne di scavo già condotte o ancora in atto in area mediterranea ed in altri paesi dell’Asia e dell’Africa.
  2. Studio delle lingue e delle letterature, scritte e orali, dell’Asia e dell’Africa nelle loro diverse espressioni dall’inizio della documentazione all’età contemporanea. Vi sono ricomprese l’arabistica, la sinologia, la iamatologia, l’iranistica, la tibetologia, l’indologia, l’etiopistica, l’indonesianistica, che potranno essere integrate, in un’ottica interdisciplinare, da competenze in numerosi altri settori L-OR presenti in Dipartimento.
  3. Studio della storia, delle istituzioni, del pensiero e delle società dei paesi dell’Asia e dell’Africa nella loro articolazione diacronica fino all’età contemporanea.

Le indagini pubblicate sul sito di AlmaLaurea, relative alla Condizione occupazionale dei Dottori di Ricerca e al Profilo e alla Condizione Occupazionale dei Diplomati di Master.


Nello specifico si evidenzia che:

  • Condizione occupazionale dei Dottori di Ricerca: Link
  • Condizione Occupazionale: Link
  • Profilo diplomati di Master: Link

 


Ultimo aggiornamento 12/07/2019