Master di II livello in Didattica dell’Italiano L2

VIII Edizione a.a. 2019-2020

Il bando sarà pubblicato nel mese di settembre 2019


Inizio corso: Lunedì 13 gennaio 2020

Attività in presenza: il lunedì, dalle ore 14 alle ore 18,30.

Sedute di diploma: luglio 2020 e ottobre 2020.

Per i bandi e informazioni amministrative: Servizio Post Laurea e Corsi Speciali


Direttore del Corso

Prof. Anna De Meo

Consiglio scientifico

Prof. Anna De Meo, Ordinario di Didattica delle lingue moderne, UNIOR; Prof. Lucia di Pace, Associato di Linguistica generale, UNIOR; Prof. Rita Librandi, Ordinario Linguistica Italiana, UNIOR; Prof. Johanna Monti, Associato di Didattica delle lingue moderne, UNIOR; Prof. Rossella Pannain, Associato di Linguistica generale, UNIOR; Dott. Rosa Piro, Ricercatrice di Linguistica Italiana, UNIOR.


Obiettivi del Master

Il Master si propone di:

  • approfondire competenze di didattica dell’italiano L2 e di didattica interculturale, affinché si possa realizzare il pieno inserimento di alunni stranieri all’interno della classe e della scuola e perché l’incontro degli allievi italiani con la diversità linguistica e culturale possa trasformarsi in un’occasione di arricchimento;
  • sviluppare capacità di tipo metodologico e didattico trasferibili a situazioni e ambiti disciplinari diversi;
  • progettare interventi mirati per un insegnamento differenziato, mettendo a confronto la didattica della lingua materna e quella della lingua seconda;
  • sviluppare la capacità di progettazione ed elaborazione di materiali didattici, anche multimediali, e quella di valutazione della loro efficacia;
  • sviluppare una propensione all’insegnamento critico, che veda il docente riflettere sulle proprie pratiche didattiche.

Sbocchi occupazionali

Il Master persegue l’obiettivo di formare insegnanti di italiano come L2 che siano preparatia rispondere con i mezzi più adeguati ai bisogni linguistici didifferenti tipi di pubblico: minori e adulti immigrati; richiedenti asilo, rifugiati e migranti vulnerabili; adulti scarsamente alfabetizzati; comunità italiane sparse nei diversi continenti e ancora desiderose di mantenere un rapporto vivo con la lingua e la cultura italiana; cittadini dell’Europa e del mondo desiderosi di accedere alla cultura e all’arte italiana, o incoraggiati alla mobilità tra i diversi paesi da ragioni di studio (studenti dei programmi europei di scambio) o di lavoro.

Il Master in Didattica dell’italiano come L2 offre una preparazione adeguata ai seguenti sbocchi occupazionali:

  • facilitatori linguistici nella scuola dell’obbligo;
  • insegnanti di italiano per immigrati (presso enti locali, aziende, organizzazioni legate al mondo del lavoro, associazioni e scuole private);
  • collaboratori ed esperti linguistici presso i Centri Linguistici di Ateneo;
  • lettori presso scuole, Istituti italiani di cultura e università straniere.

Il Master in Didattica dell’italiano L2 è tra i titoli di specializzazione riconosciuti per l’accesso alla classe di insegnamento A23 (Lingua italiana per discenti stranieri).

Il Master permette l’acquisizione dei 24 cfu richiesti dal d.lgs. n. 59/2017, seguenti ambiti disciplinari: 1. pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; 2. antropologia; 3. metodologie e tecnologie didattiche.


Articolazione dell’attività formativa

La durata del Master è annuale.

Il Master si articola in attività formativa in aula e on line, studio individuale, tirocinio ed elaborazione di un elaborato finale per un totale di 60 CFU equivalenti a 1500 ore così ripartite:

  • Corsi e laboratori in presenza: 100 ore; studio individuale autonomo e guidato: 300 ore (16 CFU)
  • Moduli di apprendimento guidato e autoapprendimento monitorato online: 750 ore (30 CFU)
  • Tirocinio: 150 ore (6 CFU)
  • Elaborato finale 200: ore (8 CFU).

La frequenza delle attività didattiche a distanza è monitorata attraverso il controllo da parte del tutor on line degli accessi alla piattaforma del Master e ai materiali in essa contenuti, della partecipazione ai Forum di discussione, del rispetto del calendario delle verifiche previste alla fine di ogni modulo.

La frequenza ai corsi in presenza prevede un numero massimo di assenze non superiore al 20% delle ore previste.

Le lezioni in presenza avranno luogo il lunedì, dalle ore 14 alle ore 18.30, con inizio lunedì 13 gennaio 2020

Il tirocinio, della durata complessiva di 150 ore, si realizzerà nei mesi di marzo-giugno, e sarà articolato in due momenti:

  • una prima fase di 40 ore di attività di osservazione in classe, presso sedi identificate dal Consiglio scientifico del Master o scelte dai corsisti e approvate dal Consiglio scientifico del Master, e 40 ore di riflessione critica sull’esperienza d’aula;
  • una seconda fase di 35 ore di produzione di materiale multimediale per la didattica dell’italiano L2 e di 35 ore di studio autonomo.

Le attività formative riguarderanno i seguenti settori:

  • L-LIN 02, 16 cfu (Apprendere una seconda lingua: italiano L2/LS; Progettare percorsi di italiano per stranieri con l’ausilio del QCER e del Profilo della lingua italiana; Metodologie e tecniche per una didattica inclusiva; Didattica dell’italiano L2; Tecnologie digitali e multimedialità; La didattica dell’italiano L2 per target specifici; Verificare, misurare e valutare la competenza linguistico-comunicativa) di cui 12 conseguiti con attività in presenza e 4 con attività on line.
  • L-FIL-LET 12, 8 cfu (L’italiano contemporaneo e le sue varietà; L’italiano per lo studio) di cui 2 conseguiti con attività in presenza e 6 con attività on line.
  • M-DEA 01, 8 cfu (Migrazione, integrazione e coesione sociale; Lingue e culture d’origine) di cui 2 conseguiti con attività in presenza e 6 con attività on line.
  • M-PED 01, 8 cfu (La Ricerca-Azione; Cooperative learning) di cui 4 conseguiti con attività in presenza e 4 con attività on line.

I tirocinanti saranno coordinati da un tutor. I materiali didattici multimediali realizzati implementeranno la piattaforma Co.d’I.Ci - Corso d’italiano per la cittadinanza (http://italianol2-codici.unior.it/index.php/it/).


Modalità di verifica e tesi finale

Il corso prevede momenti di verifica dell’apprendimento in itinere.

Il Master si conclude con lo svolgimento e la discussione di un elaborato finale da concordare con il Direttore del Master, quale verifica delle competenze teorico-pratiche acquisite.


Modalità di accesso

Possono partecipare alla selezione i laureati con laurea specialistica/magistrale e vecchio ordinamento delle Università italiane e i possessori di titolo di studio straniero riconosciuto idoneo dal Consiglio Scientifico. Il titolo di accesso deve essere posseduto al momento dell’immatricolazione, prima dell’avvio delle attività formative.

La domanda di ammissione al corso dovrà essere presentata attraverso la procedura informatizzata dell’Ateneo. Le domande dovranno essere corredate dell’autocertificazione del diploma di laurea con l’indicazione del voto finale e degli eventuali certificati degli altri titoli di studio posseduti all’atto della pubblicazione del bando. Le domande non in regola non saranno prese in considerazione e non verranno accettate domande presentate oltre la data di scadenza.
Il numero degli ammessi al corso è fissato in 70. Qualora il numero delle domande risultasse inferiore a 15 l’Università L’Orientale si riserva la facoltà di non attivare il corso.

È previsto lo svolgimento di una selezione per titoli in esito alla quale sarà stilata una graduatoria di merito utile sia ai fini dell’ammissione, nel caso in cui le domande pervenute dovessero essere superiori ai 70 posti disponibili, sia ai fini dell’attribuzione delle borse di studio. Saranno ammessi al Master i candidati che, in relazione al suddetto numero programmato, avranno ottenuto il miglior punteggio nella graduatoria di merito. In caso di parità, precederà il candidato anagraficamente più giovane di età.

Subentri

Gli eventuali posti resi vacanti a seguito di espressa rinuncia o decadenza di candidati ammessi saranno assegnati mediante scorrimento della graduatoria.

Titoli e loro valutazione

Ai fini dello svolgimento della selezione saranno valutati i seguenti titoli:

Diploma di laurea di II livello o V.O.:
-Con votazione da 105/110 a 108/110 punti 1
-Con votazione da 109/110 a 110/110 punti 3
-Con votazione da 110 e lode punti 4
Altre lauree di II livello o V.O. punti 1 per ciascuna laurea
Corso di Perfezionamento o Master annuale punti 1 per ciascun corso
Corso di Perfezionamento o Master biennale o Dottorato punti 3 per ciascun corso
Esami SSD L-LIN 01 (Linguistica e Glottologia), L-LIN 02 (Didattica delle lingue moderne), L-FIL-LET 12 (Linguistica italiana) punti 1 per ciascun esame

 


Borse di studio

Il Master mette a disposizione borse di studio del valore di € 900,00 ciascuna, consistenti in un contributo a parziale copertura della quota di iscrizione. Il numero delle borse sarà proporzionato al numero degli iscritti, come segue:

  • da 25 a 45 iscritti – n. 3 borse
  • da 46 a 70 iscritti – n. 6 borse

Le borse di studio saranno attribuite ai candidati più giovani di età collocati tra i primi dieci in graduatoria. Non potranno beneficiare di tali borse di studio i candidati che godono già di borse di studio. I vincitori delle borse di studio saranno esonerati dal pagamento della II rata della quota di iscrizione.


Sede del Master

Per lo svolgimento dell’attività del Master saranno utilizzate le strutture e i locali dell’Ateneo.
La Direzione didattica del Corso ha sede presso il CLAOR, via Nuova Marina 59, Napoli.


Tassa di iscrizione

La quota di iscrizione al corso è fissata in € 1800,00 al netto di qualsiasi onere e commissione bancaria, da versare in due rate.
La prima rata di € 900,00 è da versare all’atto dell’iscrizione insieme alla tassa regionale di € 140,00; la seconda rata di € 900,00 da versare entro il 30 marzo 2019.
La rinuncia volontaria agli studi, comunque giustificata, esclude il rimborso della tassa di iscrizione al corso.