La rivista - Introduzione

«AION-Sezione Germanica» fa parte degli Annali dell’Università “L’Orientale” di Napoli; insieme a «Studi Germanici» (Roma) è in Italia la più antica rivista dedicata a studi sulle lingue e letterature di area tedesca, nederlandese e scandinava nell’età moderna e contemporanea,come pure a studi sulle lingue e culture germaniche antiche. Fondata nel 1958, nel corso degli anni Settanta ha dato luogo a 3 diverse testate: «Studi Tedeschi», «Filologia Germanica», «Studi Nederlandesi /Studi Nordici», che sono state riaccorpate in seguito nella Nuova Serie con cadenza semestrale.

La rivista vanta illustri tradizioni: delle sue Redazioni hanno fatto parte eminenti accademici de “L’Orientale” tra i quali Sergio Lupi, Luciano Zagari, Gemma Manganella, Mario Gabrieli, Jan Hendrik Meter, Ludovica Koch; negli ultimi anni ai docenti dei settori germanici si sono affiancati insigni consulenti scientifici esterni come Piergiuseppe Scardigli, tra i quali anche studiosi stranieri, che hanno contribuito a una puntuale selezione e revisione dei contributi. “AION-Sezione Germanica” pubblica miscellanee di saggi e recensioni, in lingua italiana e straniera, su temi letterari, filologici e linguistici, con un ampio spettro di prospettive metodologiche, accogliendo anche sollecitazioni di tipo comparatistico e interdisciplinare; è stata anche sede di pubblicazione di Atti di Convegni di particolare rilievo dell’area germanica.

Da sempre punto di riferimento centrale per la Germanistica non solo italiana (v. la relativa rassegna degli studi pubblicati in circa mezzo secolo nel num. 1-2, 2003), la rivista continua a rappresentare uno spazio privilegiato per la ricerca accademica italiana e straniera come pure per cultori e giovani studiosi del mondo germanico.