News e storie

News

Laureata dell’Orientale pubblica con la prestigiosa Palgrave

Pubblicato il 22/05/2019 scaduto
Laureata dell’Orientale pubblica con la prestigiosa Palgrave

L'articolo, “Developments and Prospects for Islamic Finance in Italy”, frutto di uno studio comparativo tra diversi Stati Membri dell'UE e un lavoro sul campo in Francia e in Italia, elucida come i contratti tipici delle operazioni bancarie e finanziare che rispettano i principi etici della Shariah possano essere implementati in Italia attraverso le categorie giuridiche e fiscali della contrattualistica italiana, nel più ampio contesto culturale, politico e sociale nazionale ed europeo. L'articolo analizza anche la finanza islamica nella sua natura di banca etica e ne studia le similitudini e le differenze con il sistema nazionale di banche cooperative e i fondi di investimento etici o socialmente responsabili, per capire se la sensibilità e i criteri pertinenti al "sistema economico etico" nazionale possano in qualche modo permettere o facilitare le operazioni finanziarie conformi ai principi etici della Shariah in Italia, con l'obiettivo di una diversificazione delle fonti di finanziamento, di un rilancio del credito alle piccole e medie imprese e, non da ultimo, dell'inclusione sociale e finanziaria di quei gruppi che intendono gestire i propri risparmi e investimenti in modo socialmente responsabile.

Link alla pubblicazione finale: https://www.palgrave.com/in/book/9783030040932

Pagg. 185-234

Sabrina Iannazzone ha conseguito una laurea triennale in Studi Arabo-Islamici e del Mediterraneo, seguita da una laurea magistrale in Relazioni e Istituzioni dell'Asia e dell'Africa. In entrambi i percorsi, ha elaborato un piano di ricerca, finalizzato alla redazione della tesi, sull'argomento della banca e la finanza islamica (gestione del rischio e applicazione degli strumenti finanziari Shariah-compliant all'interno del quadro regolamentare europeo), sotto la supervisione della prof.ssa Ersilia Francesca.

Dice Iannazzone: “voglio specificare l'Editore: Hajjar, Mohyedine, Ricercatore di Diritto e Finanza Islamica, presso il CEFN o Chaire Éthiques et Normes de la Finance Department, Università Paris I (Panthéon-Sorbonne), il quale mi è stato introdotto dal mio co-supervisore per la tesi magistrale, per il caso studio francese, Tarik Bengarai, Presidente del CIFIE&Co e portavoce del consiglio del CIFIE (Comité Indépendant de finance islamique en Europe), e membro del comitato Finanza Islamica di Paris-Europlace. Questa pubblicazione è il frutto di anni di ricerca e sintesi etica ed analitica tra il nord e il sud, il Medio Oriente con le sue svariate lenti di interpretazione e molteplici sfaccettature e l'Europa (Parigi) che mi ha insegnato a immaginare soluzioni laddove il contesto sembra non permetterle”.