News e storie

News

Lidia Curti speaker all’Holberg Symposium

Pubblicato il 06/06/2019 scaduto
Clicca per ingrandire

Il 4 giugno la professoressa Lidia Curti, docente onoraria di Letteratura Inglese, co-fondatrice del Centro Studi Postcoloniali e di Genere e della rivista Anglistica AION, ha partecipato allo 'Holberg Symposium' 2019 From Double Consciousness to Planetary Humanism" (https://www.holbergprisen.no/en/holberg-week-2019) a Bergen, Norvegia, con una conferenza dal titolo "From Black Humanism to the Violence of the Present' (https://www.youtube.com/watch?v=HQF2SsOhbCg).

Il simposio si è tenuto in occasione del conferimento del prestigioso premio Holberg, istituito nel 2003 dal Parlamento norvegese, a Paul Gilroy, docente di Letteratura Inglese e Americana presso il King's College, University of London e autore di classici degli studi culturali e postcoloniali quali There Ain't No Black in the Union Jack (1987) e The Black Atlantic (1993).

L'evento che ha celebrato i contributi del prof. Gilroy agli studi culturali e sulla razza, oltre che alla sociologia, alla storia, all'antropologia e agli studi afroamericani, ha visto la partecipazione su invito della professoressa Curti, della critica e curatrice d'arte Temi Odumosu, del sociologo Sivamohan Valluvan, e della docente di gender studies Katherine McKittrick.