News e storie

News

Care Studentesse e cari Studenti

Pubblicato il 10/03/2020 scaduto

come sapete i provvedimenti del governo per restringere le possibilità di contagio si sono susseguiti negli ultimi cinque giorni con estrema rapidità, estendendo solo ieri sera anche alle nostre aree le misure che già erano state adottate per le regioni del Nord. 


Capiamo bene il vostro disagio e il vostro sconcerto, che sicuramente cresce per i giovani immatricolati al primo anno, ancora poco avvezzi ai tempi e ai modi della vita universitaria. Stiamo però lavorando soprattutto per voi e per assicurarvi in ogni caso il proseguimento delle carriere.    


Come potete facilmente intuire, le soluzioni che fino a ieri sera erano state trovate sulla base delle disposizioni delle autorità competenti (l’ultima di domenica scorsa), sono ora in buona parte da rivedere sulla base del decreto emanato ieri sera, 9 marzo. Stiamo prima di tutto intervenendo per risolvere i problemi legati agli esami di profitto, dando assoluta priorità a coloro che devono laurearsi entro aprile. Contemporaneamente stiamo studiando le modalità più agevoli per una didattica a distanza. Alcuni docenti hanno già cominciato a organizzarla, adeguando al tipo di corso i modi e gli strumenti con cui erogare le lezioni e comunicandoli agli studenti. Molti materiali (testi delle lezioni, video, esercitazioni sui testi, ecc.) sono già disponibili nelle aule virtuali moodle gestite dal CLAOR: cominciate a consultarli e a lavorarci.  Consultate le pagine web dei docenti degli insegnamenti che intende seguire in questo secondo semestre; nel caso non troviate informazioni utili, inviate una mail al docente. A breve, in ogni caso, faremo di tutto per far sì che ogni docente sia nelle condizioni di offrire una didattica a distanza.

Vi raccomandiamo di non venire nelle sedi dell’ateneo, il cui accesso è per ora consentito solo ai docenti e al personale tutto, e di dedicare questi giorni allo studio a casa. La vostra università vi è vicina e non consentirà che voi riceviate danni nella carriera. Con la solidarietà e la cooperazione di tutti supereremo questo momento difficile.

La Rettrice
         Elda Morlicchio