Immagine Ateneo

Inventario dei beni mobili (art. 48)

Art. 48 - Inventario dei beni mobili

01. I beni mobili in uso presso le strutture dell’Amministrazione Centrale sono inventariati dall’Ufficio Patrimonio; quelli in uso presso i dipartimenti o i centri interdipartimentali dalle relative segreterie.

02. L’inventario generale dei beni mobili deve contenere, di norma, le seguenti indicazioni:
a) il numero di inventario progressivo;
b) la data di acquisizione;
c) la denominazione e/o descrizione;
d) la struttura che lo detiene;
e) il luogo di destinazione;
f) il consegnatario e/o agente responsabile della custodia;
g) il nome del fornitore, il numero e data della fattura;
h) il nome del produttore;
i) la categoria di appartenenza;
l) il valore di acquisizione (comprensivo di I.V.A.);
m) la provenienza di acquisizione;
n) le variazioni di valore;
o) la data di discarico.

03. I mobili e le attrezzature sono valutati per il prezzo di acquisto ovvero di stima o di mercato se trattasi di oggetti pervenuti per altra causa.

04. I valori mobiliari sono valutati al prezzo di acquisto o, in mancanza, al valore di borsa del giorno precedente a quello dell’inventariazione. Essi sono descritti con indicazione della natura dei titoli, del loro numero di identificazione, della scadenza, del valore nominale e della rendita annuale.

05. I beni acquistati in leasing sono annotati in apposito registro con le stesse modalità degli altri beni. Alla naturale scadenza del leasing, il bene, se inventariabile, va registrato come qualunque altro bene. Il valore da iscrivere nel registro dell’inventario è dato dal valore del costo del leasing, detratto della percentuale annuale d’uso di cui all’apposito disciplinare emanato dal Consiglio di Amministrazione, maggiorato dell’importo corrisposto per il riscatto del leasing stesso.

06. Viene tenuto un separato inventario con autonoma numerazione per i libri ed il materiale bibliografico. I libri singoli e le collezioni dei libri sono inventariati al loro prezzo di copertina, anche se pervenuti gratuitamente o scontati; ovvero al prezzo di stima se sulla copertina non è indicato alcun prezzo. Le riviste e le pubblicazioni periodiche sono iscritte sotto un solo numero all’inizio di ogni annata o all’inizio della raccolta.

07. Una copia delle pubblicazioni stampate a cura dell’Ateneo, dei Dipartimenti e/o dei Centri è soggetta ad inventario con il suo valore singolo di produzione.


Ultimo aggiornamento effettuato il 06/02/2014

Condividi / Share

W3C Abilitazione Scientifica Nazionale Amministrazione Trasparente Codice Comportamento Dipendenti Pubblici Partecipa a TECO! Rete WI-FI e Servizio Proxy Posta Elettronica Certificata Albo ufficiale di Ateneo ECDL - Patente europea per il computer

ACCESSIBILITÀ | PRIVACY | NOTE LEGALI | DATI DI MONITORAGGIO | ELENCO SITI TEMATICI