Il lessico anatomico di Leonardo da Vinci

Il progetto “Il lessico anatomico di Leonardo da Vinci” si inserisce tra i progetti di e-Leo – Archivio digitale di storia della tecnica e della scienza promossi dalla Biblioteca Comunale Leonardiana di Vinci. La Biblioteca possiede la raccolta completa delle edizioni delle opere di Leonardo a partire dal 1651; l’archivio digitale (www.leonardodigitale.com) è stato realizzato sia con lo scopo di salvaguardare il materiale documentario sia per offrire agli studiosi uno strumento più avanzato di studio delle opere di Leonardo da Vinci. L’Archivio consente di

- consultare i manoscritti;
- sfogliare e osservare i disegni;
- consultare il glossario leonardiano in via di compilazione;
- consultare l’indice lessicale alfabetico da repertori leonardiani 1905-1999
- fare ricerche nei testi (ricerca per termini / analizza / classifica).

Componente essenziale dell’insieme dei progetti è la creazione di un lessico leonardiano, che abbia sai le versioni digitali on line, a supporto della consultazione di e-Leo, sia le pubblicazioni a stampa di glossari autonomi. Enti finanziatori sono la Regione Toscana, il Comune di Vinci con la Biblioteca Leonardiana di Vinci. Sono stati finanziati il progetto sul lessico della meccanica applicata del Codice Atlantico e dei Codici di Madrid (coordinato da Paola Manni), il progetto sul lessico dell’ottica (coordinato da Giovanna Frosini), il progetto sul lessico anatomico (coordinato da Rita Librandi)

Il progetto su “Il lessico anatomico di Leonardo da Vinci”, di cui è stata proponente e principal investigator Rita Librandi dell’Università di Napoli “L’Orientale”, ha analizzato il corpus dei disegni anatomici della collezione di Windsor, consultabile sull’archivio e-Leo (www.leonardodigitale.com). Del gruppo di lavoro hanno fatto parte anche Maria Rosaria D’Anzi e Rosa Piro. Obiettivi principali del progetto sono stati la ricognizione lessicografica del lessico anatomico vinciano, l’analisi e lo studio della terminologia medica dei fogli di Windsor, al fine di ricostruire le strette relazioni tra la tradizione della medicina medievale e la scienza moderna. A conclusione del progetto, sono stati resi disponibili nell’Archivio e-leo i lemmi di ambito anatomico ed è stato completato il glossario. Quest’ultimo, curato da Rosa Piro e stampato presso l’editore Olschki (2018), dà conto in modo ampio e articolato dei risultati del progetto.