Immagine Ateneo

Sede e Contatti

Breve storia del Complesso di S. Maria ad Agnone, che ospita il CISA 

La costruzione della chiesa e del convento di S. Maria ad Agnone viene attribuita, secondo una leggenda medioevale, ad un tal Gismondo che nell’833 d.C. riuscì a passare indenne, grazie all’intercessione della Madonna, per questo luogo inaccessibile a causa della presenza di un serpente velenoso (anguis). La sede dell’antico monastero viene oggi identificata con l’edificio che chiude a Sud il larghetto di vico della Serpe. Gli scavi archeologici effettuati nell’area hanno rivelato particolari interessanti sulle profonde trasformazioni subite dall’area nel XIV e nel XVI secolo d.C.. Sotto la dominazione angioina l’area, che fino a quel tempo era sistemata ad orto, venne inserita nello sviluppo edilizio ed urbanistico con l’apertura di una strada (l’attuale Vico della Serpe) e la costruzione di un edificio privato. Successivamente, nel periodo vicereale spagnolo, venne edificata una struttura a carattere residenziale in cui è forse possibile riconoscere un impianto artigianale a carattere produttivo. Nel XIX il complesso venne trasformato in carcere femminile.

1° Vicoletto  S. Maria ad Agnone, 8 -  già vico della Serpe - 80139 - Napoli
Tel. / Fax:
  081 440594

E-mail: cisa@unior.it

Orario al pubblico
Lunedì 08:00–14:30
Martedì 08:00–16:30
Mercoledì 08:00–14:30
Giovedì 08:00–16:30
Venerdì 08:00–14:30

 

 

 

 

 

Condividi / Share

W3C Abilitazione Scientifica Nazionale Amministrazione Trasparente Codice Comportamento Dipendenti Pubblici Partecipa a TECO! Rete WI-FI e Servizio Proxy Posta Elettronica Certificata Albo ufficiale di Ateneo ECDL - Patente europea per il computer

ACCESSIBILITÀ | PRIVACY | NOTE LEGALI | DATI DI MONITORAGGIO | ELENCO SITI TEMATICI