Immagine Ateneo

Tutorial OPAC

 

Scopo di questo tutorial è di favorire l’autoapprendimento delle varie  strategie di ricerca  effettuabili all’interno dell’OPAC di Ateneo, affinché l’utente possa valutare  le potenzialità della risorsa messagli a disposizione e modulare, sulla base delle proprie esigenze di ricerca, le procedure per il recupero delle informazioni. Per quanto non presente in questo tutorial si rinvia all’Help in linea.

 

Suggerimenti preliminari

E’ opportuno segnalare che i risultati migliori si ottengono quando la ricerca che si intende effettuare è ben formulata e definita. Pertanto, prima di interrogare la base dati,  occorrerebbe:

- definire con chiarezza il proprio campo di ricerca, cioè il tema su cui si intende investigare, tenendo conto di eventuali sue ramificazioni o sottotemi. Fare una ricerca sulle applicazioni della psicologia, ad esempio,  risulta più veloce e fruttuoso se, a monte, è già chiaro il sottocampo specifico (psicologia evolutiva, clinica ecc.) di interesse. Sostanzialmente si sta parlando di soggetto della ricerca e di una sua definizione chiara per evitare il pericolo di ambiguità;

- contestualizzare il soggetto correlandolo ad un ambito geografico, cronologico, o genericamente culturale;

- formulare il quesito utilizzando l’informazione che si presuppone possa dare i risultati più ampi ed esaustivi. Se non si conoscono autori o titoli, converrà fare una ricerca per soggetto ed eventualmente, in fase successiva, raffinare la ricerca.

 

Definizione di OPAC

Un OPAC (Online Public Access Catalog) è una base dati in linea, cioè liberamente accessibile da qualunque postazione, locale o remota, al cui interno è registrato il posseduto di una o più biblioteche. La registrazione è il risultato dell’inserimento, secondo standard internazionali, di volumi, periodici ed altro materiale documentario, che in tal modo  viene "descritto" e reso recuperabile grazie ad una strategia di ricerca indirizzata ad  uno o più campi del record bibliografico. Quest’ultimo, infatti,  è un diagramma sintetico e strutturato in cui l’informazione è distribuita su  vari punti di accesso, come autore, titolo ecc.

 

Servizi offerti dall’OPAC di Ateneo

  • Ricerca dell’informazione (libri, periodici, materiale multimediale ecc.) nel posseduto delle Biblioteche dell’UNIOR, ai fini della consultazione o del prestito. Oltre alla descrizione bibliografica, infatti, per ogni record bibliografico è indicata la sede di collocazione, la disponibilità (se cioè può essere prelevato in prestito), ed ogni altra informazione necessaria al recupero;
  • Possibilità di utilizzare uno spazio personale, concesso, previa registrazione, al singolo utente per:
    • memorizzare i dati della ricerca effettuata;
    • creare bibliografie personalizzate;
    • prenotare i documenti.

 

Contenuti

La base dati  è il catalogo unificato delle Biblioteche raggruppate nelle sezioni del SiBA (Sezione Corigliano, Sezione Duomo, Sezione Giusso), per un totale di ca 700.000 monografie e ca 8.500 periodici.

Per saperne di più vai a:

Pagina di ricerca
Come interrogare la base dati
Altre opzioni di ricerca
Come salvare la ricerca

Condividi / Share

W3C Abilitazione Scientifica Nazionale Amministrazione Trasparente Codice Comportamento Dipendenti Pubblici Partecipa a TECO! Rete WI-FI e Servizio Proxy Posta Elettronica Certificata Albo ufficiale di Ateneo ECDL - Patente europea per il computer

ACCESSIBILITÀ | PRIVACY | NOTE LEGALI | DATI DI MONITORAGGIO | ELENCO SITI TEMATICI