Immagine Internazionale

Erasmus+ mobilità docenti

 

Il nuovo Programma Erasmus+ offre, come in passato, la possibilità a docenti, ricercatori e professori a contratto, referenti di accordi Erasmus, o loro delegati, di recarsi all’estero presso le Università partner per svolgere attività di docenza. 
La mobilità deve realizzarsi nel periodo compreso tra il 1° giugno e il 30 settembre di ogni anno. 
Ai fini dell’ammissibilità della mobilità è obbligatorio impartire almeno 8 ore di docenza in almeno 2 giorni di permanenza. La mobilità non può avere una durata superiore a 2 mesi. 
I contributi sono assegnati su richiesta ma è obbligatoria la consegna dell’invito da parte dell’università ospitante. Nel caso si debba procedere alla selezione, sarà nominata una commissione che dovrà adottare  i seguenti criteri di priorità stabiliti dall’Agenzia Nazionale:

  • docenti che si recano all’estero per la prima volta nell’anno accademico nell’ambito del Programma Erasmus;
  • attività nelle quali il periodo di insegnamento del docente sarà parte integrante del programma di studio dell’Istituto ospitante;
  • attività di mobilità che conducano alla produzione di nuovo materiale didattico;
  • attività di mobilità che saranno utilizzate per consolidare ed ampliare i rapporti tra dipartimenti e facoltà e per preparare futuri progetti di cooperazione.    

I contributi non possono essere erogati per visite preparatorie per le quali l’Agenzia Nazionale Erasmus destina dei fondi ad hoc.format da inviare all’A.N. entro scadenze stabilite. 

 

 
    

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALL’AREA DOCENTI


Ultimo aggiornamento effettuato il 18/12/2014

Condividi / Share

W3C Abilitazione Scientifica Nazionale Amministrazione Trasparente Codice Comportamento Dipendenti Pubblici Partecipa a TECO! Rete WI-FI e Servizio Proxy Posta Elettronica Certificata Albo ufficiale di Ateneo ECDL - Patente europea per il computer

ACCESSIBILITÀ | PRIVACY | NOTE LEGALI | DATI DI MONITORAGGIO | ELENCO SITI TEMATICI