News e storie

Storie

Auguri a un nostro laureato eccellente, Riccardo Muti

Pubblicato il 28/07/2021 scaduto
immagine per la news Auguri a un nostro laureato eccellente, Riccardo Muti

L’11 marzo del 2013 al maestro Riccardo Muti, che oggi compie 80 anni, dall’Università degli studi di Napoli L’Orientale veniva conferita presso la basilica di san Giovanni Maggiore, davanti a un pubblico di settecento persone, la Laurea Honoris causa in “Letterature e culture comparate”.

«Quella laurea voleva premiare un cittadino del mondo che da sempre è ambasciatore della cultura. Tanti nostri laureati poi intraprendono la carriera di ambasciatori, ecco possiamo dire che Muti è uno di loro, e che rappresenta perfettamente, con nostro grande orgoglio, i valori del nostro Ateneo. La musica è un linguaggio universale che può solo unire i popoli e le culture, promuovere la conoscenza reciproca, ed è questo l’obiettivo del nostro Ateneo» dice il Rettore dell’Orientale Roberto Tottoli.

Al conferimento della laurea, voluta dall’allora Rettore Lida Viganoni, il maestro Muti durante la lectio magistralis raccontò alcuni aneddoti, scherzò con il pubblico, pronunciò alcune parole di speranza che, ancora oggi, risultano attuali: «alla fine, la più nobile napoletanità vince, come questa città vince sempre, nonostante le ferite». Poi, sorridendo, rivolto ai tanti giovani presenti, in particolare a quelli dell’orchestra San Pietro a Majella del Conservatorio di musica di Napoli che lui diresse in quell’occasione: «credete nella vostra città e nel vostro conservatorio e abbiate fede, perché peggio di così non può andare».