Conferenza Prof.ssa Simona Leonardi

Pubblicato il 07/10/2021
immagine per la news Conferenza Prof.ssa Simona Leonardi

La prof.ssa Simona Leonardi terrà una conferenza su "Paesaggi linguistici / Sprachlandschaften / e linguistica tedesca", il 28 ottobre 2021, alle ore 15.00, presso i locali del Russkji Mir al I piano del Palazzo di Santa Maria Porta Coeli, Via Duomo, 219.

 

Simona Leonardi ha studiato alle università di Pisa, Saarbrücken, Marburg e Oslo; ha conseguito il dottorato di ricerca in Germanistica (Filologia germanica) all’Università di Firenze. Dopo essere stata Associata di Filologia germanica presso l’Università Federico II di Napoli dal 2002 al 2019 insegna ora Lingua e linguistica tedesca all’Università di Genova.

Nelle sue ricerche si concentra soprattutto su questioni di narratologia, di analisi del parlato, di metaforologia, di semantica diacronica e sincronica e di pragmatica.

Un elenco aggiornato delle sue pubblicazioni è alle pagine:  https://www.zotero.org/simona.leonardi/publications e https://lingue.unige.it/node/936

 

 

Paesaggi linguistici / Sprachlandschaften / e linguistica tedesca

L’analisi dei Paesaggi linguistici (Linguistic Landscape, Sprachlandschaften), intesi come l’insieme delle scritte che una persona percepisce in uno spazio, si è affermata negli ultimi anni come ambito di ricerca linguistica e culturale, basato su una concezione di paesaggi linguistici come pratica situata in uno spazio fisico e socioculturale.

Analizzati in prospettiva sociolinguistica, i paesaggi linguistici costituiscono infatti un’importante fonte che da una prospettiva emica, vale a dire sulla base del valore funzionale distintivo dei fenomeni linguistici e culturali, consente di avere accesso alla complessità e alla varietà di pratiche semiotiche utilizzate da diverse comunità linguistiche, nonché al loro legame con ideologie linguistiche e contesti socioculturali, politici, economici o storici (Ziegler & Marten 2021).

Nel corso del seminario verranno presentate le linee di ricerca e gli strumentari più rilevanti, soprattutto per quanto riguarda l’area linguistica tedesca e il tedesco nel mondo; in particolare verrà messo in luce il ruolo dei paesaggi linguistici per delineare

· situazioni di bi- o plurilinguismo comunitario nelle regioni di confine dell’area linguistica tedesca, p.es. in Svizzera (Petkova 2017; Moser 2020), Lussemburgo (Purschke 2017), Provincia di Bolzano (Plank 2006) e i cantoni orientali del Belgio(Van Mensel / Darquennes 2012);

· la ‘visibilità’ delle ‘nuove’ minoranze linguistiche nei paesi di lingua tedesca, in particolare nelle aree urbane (Ziegler et al. 2018);

· le tracce e le stratificazioni linguistiche delle minoranze tedescofone nel mondo;

· la ‘visibilità’ delle minoranze linguistiche storiche nei paesi di lingua tedesca (cfr. p.es. per il sorabo Marten / Saagpakk 2019).