News e storie

News

La Chiesa e l’italiano: un cammino nel tempo e nel mondo

Pubblicato il 18/10/2021 scaduto

Gli studi sul contributo che la Chiesa ha dato alla diffusione dell’italiano sono numerosi; non sono molte, tuttavia, le indagini sull’uso che dell’italiano è stato fatto dagli inizi del Novecento a oggi. Nonostante alcune ricerche importanti sulla traduzione della liturgia dopo il Concilio Vaticano II, sulla diffusione dell’italiano nel mondo attraverso la religione o sulla lingua dei pontefici, sono rimasti estranei all’attenzione degli storici della lingua sia le vie seguite dalla Chiesa nel XX secolo e nei primi anni dal XXI per tenere viva la comunicazione con credenti e non credenti, sia il contributo che le recenti innovazioni hanno dato alla lingua italiana. L’idea del volume nasce, dunque, dall’intenzione di avviare nuove ricerche e riflessioni sui tanti modi in cui la Chiesa cattolica è riuscita a mantenere vivo il suo ruolo di messaggera dell’italiano.

La mattina del 19 ottobre, alle 11,00 sarà presentato il libro presso il Palazzo Borromeo sito in Viale delle Belle Arti, 2 a Roma.

PROGRAMMA DELL'EVENTO:

Saluti istituzionali Amb. Pietro Sebastiani

Intervengono Prof.ssa Rita Librandi (Università di Napoli L’Orientale), Amb. Ettore Francesco Sequi, (Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), Prof. Claudio Marazzini (Presidente Accademia della Crusca), Mons. Dario Edoardo Viganò (Vice Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali)

Modera Franca Giansoldati, Il Messaggero

Rita Librandi, docente di Linguistica italiana e Storia della lingua italiana all’Università di Napoli L’Orientale, è accademica della Crusca. Col Mulino ha pubblicato La letteratura religiosa (2012).


Clicca per ingrandire l'immagine