News e storie

Storie

Giorgio Amitrano intervistato dopo l’omicidio di Shinzo Abe

Pubblicato il 13/07/2022 scaduto


"L'assassino di Shinzo Abe è probabilmente un folle che ha agito per motivi personali. Ma il suo atto potrebbe non essere estraneo ai profondi malesseri sociali che attraversano il Giappone. Un Paese pacifico, ordinato e ben educato, dove tutto funziona ma sotto la cui superficie si annidano inquietudini e talvolta violenza". Giorgio Amitrano, 64 anni, già direttore dell'Istituto Italiano di cultura a Tokyo, è il professore di Letteratura giapponese all'Istituto Orientale di Napoli che ha tradotto le opere di grandi autori nipponici come Kawabata, Murakami e Yoshimoto.

 

Link agli articoli
https://www.repubblica.it
https://ilmanifesto.it