Simulazioni ad agenti e complessità sociale in archeologia: il caso di Aksum, Etiopia

Salone delle Conferenze al II piano di Palazzo Corigliano - - dalle ore 12:00
Immagine
Simulazioni ad agenti e complessità sociale in archeologia: il caso di Aksum, Etiopia

La conferenza, inserita nell'ambito delle attività del Progetto di Ricerca di Ateneo "La trasmissione dei saperi fra oralità e scrittura: una ricerca comparata di contesto afro-mediterraneo", esamina il contributo che le simulazioni ad agenti (ABM) possono fornire all'analisi dei sistemi sociali complessi in archeologia. Partendo dal caso studio di Aksum, in Etiopia settentrionale, esplora le dinamiche di interazione sociale e cooperazione economica all'interno di società non statali regolate non da codici formalizzati o leggi scritte, ma da un set di norme codificate e ritualizzate, immediatamente comprese da tutti i membri del gruppo. Preponderante in questo tipo di società è la comunicazione orale: racconti tradizionali, genealogie, teogonie, miti e leggende attraverso i quali si costruiscono e si tramandano norme condivise e tabù, mitologie, genealogie e racconti clanici che regolano la dimensione sociale, economica e religiosa della comunità.

La conferenza si terrà presso il Salone delle Conferenze al II piano di Palazzo Corigliano (Napoli); sarà, inoltre, possibile partecipare da remoto su Teams usando il link urly.it/3-sgv o, per i titolari di credenziali @unior.it, il codice nee5s71. Per i non titolari di credenziali @unior.it è necessaria la prenotazione via email agli indirizzi lsernicola@unior.it o gferrandino@unior.it entro le ore 16 del 3 aprile.

Data di ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2024